traduttore

RECENSIONE E PERSONALE ON-LINE

RECENSIONE E PERSONALE ON-LINE
Se desideri una recensione personale sulla tua arte e comunque una mostra virtuale per la tua arte (pittura, fotografia, poesia, scultura ecc ecc) contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul linh sul lato destro di richiesta informazione

MOSTRA PERSONALE

MOSTRA PERSONALE
MOSTRA PERSONALE ...DI SOLE E DI ME presso Centro Florovivaista LA GARDENIA, mbersago, dal 1 dicembre al 7 gennaio Per il quinto anno sarò ospite del centro vivaio LA GARDENIA di Imbersago che per il periodo natalizio arricchirà il proprio spazio di stelle di natale, ciclamini, composizioni ed addobbi vari. Le mie opere saranno inserite in questo splendido contesto e daranno all'insieme atmosfera accogliente e stupendamente accattivante.

mercoledì 30 dicembre 2015

Buon Anno 2016


GIACOMO LEOPARDI : Passeggere: "Quella vita ch'è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll'anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?'".

Facciamo in modo che con  il botto della fine del 2015 possiamo tutti  cancellare i brutti ricordi e che l'inizio del nuovo anno porti a tutti noi tanta salute, gioia e amore, per un anno migliore...


Un augurio di vero cuore! 



domenica 13 dicembre 2015

Altra partenza dal mio atelier

Se ne va dopo un po' di anni che è stata con me.
E' un'opera datata 2009 che amo molto. Uno spontaneo spatolato che ho eseguito pensando alle acque che mi circondano di un fine autunno-quasi inverno luminosissimo col sole che bacia il canneto e le acque ed ovviamente pensieri positivi lasciati cullare tra il respiro dei pigmenti.

opera: L'incanto del risveglio, sul lago (quel ramo del lago) - olio a spatola+pennello su tela di puro cotone - dim. 100x40 - anno 2009



lettura del dott. ROMEO ARACRI 

Bellissimo e talentuoso uso della spatola ma in linea con la sua produzione artistica ormai riconoscibile e che fa della sua pittura una scelta personalistica.
Colori molto luminosi e freschi che scivolano sulla tela delineando paesaggi tipici della sua terra e sempre riscoperti in una atmosfera nuova.
Pigmenti caldi, animati da uno spirito impressionistico naturale che unisce al desiderio della perfezione formale il linguaggio espressivo, comunicativo, coinvolgente come la sua arte cosi spontanea e cosi sincera.
Questa composizione nel suo insieme con i monti sullo sfondo innevati, il cielo terso della Brianza, il ramo del lago che si insinua tra i rovi e i canneti, le foglie che riflettono la stagione, la purezza dell’acqua che copre la tela prima di divenire fiume, diventano la sua interiorità poetica, il suo amore per la sua terra e in definitiva per la natura nelle sue manifestazioni più belle.
C’e inoltre in questa tela una musicalità  lieve imprigionata nella luce che la sua tecnica rende in uno scenario di favola che percorre il dipinto come un leggero, caldo vento di fine stagione.
Pittura romantica, avvolgente dalle tonalità quasi soffocate nella diluizione magico del colore che per questa artista non ha segreti.
Pittura dall’apparente facile distribuzione cromatica che altresì rivela le capacità di rendere  visibile il mistero dell’arte costringendo lo sguardo su un punto qualsiasi della scena per espanderlo al di là dei monti e dei confini della tela.

Dott. Romeo Aracri